I 12 MIGLIORI ABBINAMENTI CON LE ORECCHIETTE

Un’esperienza stimolante a cui nel mio piccolo ho contribuito.. ed è bello scoprire che in Puglia ci sono tante persone competenti che hanno voglia di portare in alto tutto il meglio che c’è.. sparse lungo tutto il tacco, dal Lago di Lesina a Santa Maria di Leuca..

Per crescere c’è bisogno prima di tutto di far accrescere la consapevolezza nei pugliesi, di quante risorse ci sono e di quante ancora non si riescono a sfruttare.. difficile (perchè l’erba del vicino è sempre più buona) ma non impossibile..

Sembra retorica ma non è così.. enogastronomiaturismo sono il nostro futuro..

letto su vinoway.com
 
I 12 Migliori abbinamenti con le orecchiette

 
Le ‘nchiosce sono i vicoli del borgo antico di Grottaglie (Taranto, Puglia) e sono stati in festa il 4 e 5 Agosto 2014 per la quarta edizione di Orecchiette delle ‘Nchiosce, dove i migliori prodotti dell’enogastronomia pugliese hanno fatto da contorno agli stand in cui 12 chef hanno preparato diversi piatti di orecchiette e 10 cantine regionali hanno presentato i loro vini.

La valorizzazione dell’enogastronomia di qualità deve diventare un obbligo per tutte le manifestazioni, affinchè la diffusione della cultura del mangiare e del bere bene possa contaminare chiunque vi partecipi. Da questo presupposto è nata la collaborazione tra Vinoway Italia e gli organizzatori di Orecchiette nelle ‘nchiosce,  per fare cultura attraverso il convivio, svestendolo del suo carattere a volte troppo serioso.

Attraverso il format Take! ideato da Davide Gangi ed organizzato dall’Associazione Vinoway Italia, i commensali compongono una giuria che non giudica tecnicamente la bontà di un piatto piuttosto che di un vino – la maggioranza di chi lavora con l’enogastronomia, ha imparato a fare qualità – bensì valuta il migliore abbinamento di un piatto e del vino proposto, scambiandosi pareri ed opinioni.

La giuria di questa edizione è stata formata da Rudy Lazzaro, Francesco Galeone, Michele Traversa, Adriano Anglani, Pino De Luca, Davide Gangi, Valentina De Palma, Ciro Petrarulo e Malinda Sasso.

A loro gusto è toccato omaggiare ogni chef con un piatto realizzato dalla grottagliese Cinzia Fasano, e decretare qual è il miglior vino da abbinare alle orecchiette da loro preparate.

A “Orecchiette al pomodorino candito, fagiolini, ricotta dura affumicata e scorzetta di limone” di Maria Cicorella (Pashà di Conversano) si è abbinato il vino rosato Grècia Rosè – Rosato di Negroamaro Salento IGP – di Paolo Leo.

A “Orecchiette al mirto e tartufo del Salento” di Giuseppe Lolli (Baké di Torre dell’Orso) si è abbinato il vino rosso Violante – Nero di Troia DOC 2011 – di Rivera.

A “Orecchiette con crema di pomodoro al forno, melanzane e formaggio dei poveri” di Mario Musci (Gallo Restaurant di Trani) si è abbinato il vino rosso Negroamaro – IGT Salento 2011 – di Cantele.

A “Orecchiette al pesto pugliese e cacio ricotta di Alessandro Guardino (Il Manzoni di Francavilla Fontana) si è abbinato il vino rosso Primitivo del Salento – Rosso IGT 2013 – di PRUVAS.

A “Orecchiette con pomodorini, fiori di zucchina, basilico e caciocavallo della Murgia dei trulli di Martino Convertino (Casa Nova di Alberobello) si è abbinato il vino rosato Petrarosa – Primitivo 2013 – di Albea.

A “Orecchiette con capocollo di maiale nostrano, filetto di pomodoro con rucola e pecorino Don Carlo di Sabrina De Felice (Ristorante le Ceramiche di Grottaglie) si è abbinato il vino rosato Pungirosa – Bombino Nero DOCG 2013 – di Rivera.

A “Orecchiette con cozze nere di fondo, filetti di seppia, gialletto brindisino, cacio e rucola di Vito Morleo (Terrazza Buena Vista di Brindisi) si è abbinato il vino bianco Maiana – Bianco Salice Salentino DOC 2013 – di Leone de Castris.

A “Orecchiette mantecate con burratina affumicata di Gioia del Colle, friggitello salato e caramelle di pomodoro di San Marzano di Giacinto Fanelli (Biancofiore di Bari) si è abbinato il vino bianco Estella – Fiano Salento IGP 2013 – di Cantine San Marzano.

A “Orecchiette con pomodorini su vellutata di fave e pane croccante di Antonio Turrisi (Il Pizzicagnolo di Grottaglie) si sono abbinati il vino rosso Primitivo del Salento – Rosso IGT 2013 – di PRUVAS ed il vino rosso Negroamaro – IGT Salento 2011 – di Cantele.

A “Orecchiette con peperoni arrostiti, capperi, olive nere e pane fritto di Salvatore Amato (La Cuccagna di Crispiano) si è abbinato il vino rosato Maiana – Rosato Salice Salentino DOC 2013 – di Leone de Castris.

A “Orecchiette con «prugghiazza» (porcellana) olio extravergine di oliva, aglio, acciughe, alloro, peperoncino e pane fritto di Arcangelo Mita (Casa Mita di Pulsano)  si è abbinato il vino rosato Grècia Rosè – Rosato di Negroamaro Salento IGP – di Paolo Leo.

A “Orecchiette «Moijto» con vongole, gamberi, menta e limone di Alessandro Caliolo (Il Vulcano di San Vito dei Normanni) si è abbinato il vino rosso Falò – Malvasia Nera Salento IGP 2013 – di Cantine San Marzano.

Davvero gustose si sono rivelate sia le pietanze che i vini presentati, tra tutti l’abbinamento che ha riscosso maggior successo è stato quello tra le Orecchiette preparate da Maria Cicorella ed il vino rosato Grecìa di Paolo Leo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...